Queste cinque domande potrebbero determinare se i Grizzlies o i Warriors raggiungono i playoffoff

Principale Inciso

I Golden State Warriors ei Memphis Grizzlies si affronteranno venerdì sera a San Francisco con il vincitore che otterrà la testa di serie n. 8 a West e un primo round match con i Jazz. Per arrivare qui, Memphis ha sconfitto i San Antonio Spurs mercoledì in casa, mentre i Warriors hanno perso contro i Lakers in un thriller quella stessa notte a Los Angeles.





Ora, le due squadre si affrontano in un tilt win-go-home che sembra, almeno sulla carta, più avvincente della battaglia tra Wizards e Pacers 8 nella Eastern Conference. Per l'anteprima del gioco, i nostri Sharon Brown e Chris Manning hanno esaminato cinque domande che potrebbero decidere chi finirà per affrontare lo Utah.

all'inizio la cima smette di girare?

Dati i pezzi che mancano ai Warriors e il fatto che la maggior parte non si aspettava che i Grizzlies fossero dove sono a questo punto, quale squadra ottenere il seme n. 8 è una storia migliore?





Sharon Brown: Entrambe sono grandi storie, ma andrò con Memphis. Ci si aspettava che fossero in fondo al West e hanno superato le aspettative per il secondo anno consecutivo con una squadra molto giovane.



È la prima stagione vincente che la squadra ha avuto dal 2017. Sono al secondo anno di una ricostruzione e hanno una legittima possibilità di arrivare ai playoff. È una vera storia di Hollywood. Vincere o perdere, questa stagione sarà un successo per i Grizzlies.



Chris Manning: Potrebbe essere una presa calda, ma penso che siano i Grizzlies. Una squadra guidata da Ja Morant che batte i Warriors sarebbe un fantastico arrivo sulla scena. Probabilmente li porta a essere cancellati al primo turno dai Jazz, ma a chi importa? Li porta un passo avanti rispetto a dove hanno ottenuto l'anno scorso mentre Morant avrebbe raccolto la più grande vittoria della sua carriera. È una bella storia.

Cosa dovrebbe fare Memphis per cercare almeno di rallentare Stephen Curry?



Marrone: Pregare. In tutta serietà, Dillon Brooks ha fatto un buon lavoro nel limitarlo domenica, ma una volta che Brooks ha fatto fallo, era tutto finito. I Grizzlies dovrebbero prendere una pagina dal playbook dei Lakers facendo coppia con Curry e sperando di poterlo costringere a qualche turnover. Inoltre, portalo fuori dalla linea dei tre punti e affida agli altri l'onere di sconfiggerli.

Equipaggio: Il problema con Curry è che non puoi difenderlo affatto. È impossibile. Penso che la mossa sia quella di avere ragazzi - Dillon Brooks, De'Anthony Melton, Desmond Bane, chiunque altro - drappeggiati su di lui il più possibile, lanciandogli anche sguardi diversi durante il gioco. Mescolando i blitz, prova a intrappolare, prendi un Nick Nurse e vai a una scatola e uno se necessario. Curry potrebbe perdere 50 a prescindere, ma i Grizzlies devono provare tutto ciò che possono.

Quale panchina farà la differenza?

SB: In poche parole, Memphis non può e non vincerà questa partita se non ci sarà una buona prestazione dalla sua panchina. Nella stagione regolare, la panchina dei Grizzlies è stata nella top-10 del campionato in termini di punteggio tra le seconde unità. Tuttavia, a questo punto, sembra che non ci siano ruoli definiti per quanto riguarda la panchina al di fuori del debuttante Desmond Bane. In una partita ad eliminazione, la seconda unità deve avanzare.

CM: Devono essere i Warriors. Hanno una vera panchina, mentre ai Grizzlies manca un vero pugno. Non mi stupirebbe, ad esempio, se qualcuno come Jordan Poole giocasse da 20 punti e questa fosse la differenza in una partita ravvicinata. Memphis ha pezzi da panchina che mi piacciono, ma non un pugno da gol come i Warriors.

Dato che Ja Morant ha avuto una prestazione scadente (almeno per i suoi standard) durante la finale di stagione di domenica contro i Warriors, si riprenderà mercoledì?

SB: Morant deve essere aggressivo fin dall'inizio e avere una partita migliore contro i Warriors. La squadra non può permettersi di aspettare che parta. Memphis ha bisogno di una prestazione eccezionale come il play-in della scorsa stagione contro i Portland Trail Blazers.

CM: Io dico si. Non c'è nulla nel curriculum di Morant per me che indichi che non è pronto per giochi come questo. Aiuterà anche il fatto che, a differenza di dover affrontare Dejounte Murray nel play-in, sarà sorvegliato da Curry e altre guardie meno imponenti fisicamente. Dopo aver sconfitto gli Spurs mercoledì, Morant ha detto che la squadra aveva in programma di fare i bagagli per un viaggio di tre partite. Queste sono parole audaci, sarà in grado di sostenerlo?

Chi sarà il fattore x per ogni squadra?

il quinto elemento costumista

SB: Andrew Wiggins ha già perso 40 punti a Memphis a marzo e poi ha segnato 21 punti nel finale di stagione. Sembra che ami giocare contro questa squadra. Se i Grizzlies possono rallentare Curry, Wiggins deve fornire un pugno da punteggio ai Warriors per raggiungere i playoff.

Per Memphis, Jaren Jackson Jr. sta per partecipare a un gioco gigantesco. È molto capace di farlo. Mercoledì contro gli Spurs ha iniziato alla grande ma ha tirato solo sei tiri in 30 minuti di gioco. Jackson ha bisogno di più tocchi e deve essere aggressivo su entrambe le estremità del campo. Taylor Jenkins e compagnia devono coinvolgerlo in modo più offensivo, perché approfitterà delle possibilità che avrà.

CM: È ovvio, ma per i Warriors è Draymond Green. Se domina in difesa e ha successo contro le formazioni di Memphis più grandi, sarà una grande chiave a favore dei Warriors. Probabilmente significa, francamente, che Golden State vince qui se Green vince minuti che sta giocando al cinque.

Per Memphis: la risposta è De'Anthony Melton. Sta vivendo un anno davvero interessante ed è probabilmente l'opzione migliore per difendere Curry su tutto il campo dopo Dillon Brooks. Voglio almeno vederlo provarlo. Tieni d'occhio anche Desmond Bane. Era in campo fino a tardi contro gli Spurs e ha avuto una battuta d'arresto chiave in ritardo per aiutare a vincere quella partita.