Il guru dell'ecstasy nel Regno Unito degli anni '90 che ha influenzato per sempre la ricerca sull'MDMA

Principale Scienza E Tecnologia

Prima di Internet, se volevi sapere cosa c'era nelle tue pillole, c'erano due opzioni: succhiarlo e vedere, o entrare in contatto con l'uomo una volta conosciuto come 'il guru dell'ecstasy britannico', Nicholas Saunders. L'autore di an serie di guide alternative e fondatore di varie comunità hippie autosufficienti, Saunders è stato un membro di spicco della scena della controcultura britannica dagli anni '70 fino a un fatale incidente automobilistico in Sud Africa nel 1998. Negli ultimi anni della sua vita, si è dedicato a fornire alle persone informazioni accurate dati sui farmaci, in particolare sull'MDMA.





'Questo era uno dei principali scopi della vita di Nicholas: rendere disponibili le informazioni', afferma la sua ex compagna Anja Saunders. Crede che Saunders sia stata una delle prime persone a fornire servizi pubblici di test antidroga, avendo ricevuto campioni raccolti da festival e club inviati ai laboratori prima di pubblicare il trucco tossicologico e identificare le caratteristiche sul suo sito web, estasi.org. Ha pagato per questo con i profitti del suo libro del 1993 E sta per Estasi e le sue successive revisioni, una vasta raccolta di ricerche accademiche, interviste, politica legale e testimonianze aneddotiche sul tema dell'MDMA che costituiva una delle risorse più approfondite dell'epoca.

Per Saunders, l'MDMA era una sostanza con un grande potenziale terapeutico e spirituale; attribuiva alla sua prima esperienza il fatto di mostrargli che era stato depresso per anni e credeva davvero che l'ecstasy migliorasse la qualità della (sua) vita. Due decenni dopo la sua morte, l'MDMA è un argomento controverso nel Regno Unito, ma la sua legittimità come farmaco terapeutico negli Stati Uniti è solo un paio d'anni di distanza, grazie alla Multidisciplinary Association for Psychedelic Studies (MAPS), il cui fondatore Rick Doblin ha aiutato portare E sta per Estasi in America. Se la fase finale della loro ricerca andrà bene, l'MDMA sarà un trattamento approvato dalla FDA per il disturbo da stress post-traumatico entro il 2021.



cadavere trovato su google maps

MAPS ha passato anni a combattere la burocrazia e lo stigma per sviluppare studi clinici per la psicoterapia assistita da MDMA per il disturbo da stress post-traumatico (PTSD) e i risultati sono stati straordinariamente positivi. Delle 107 persone con PTSD cronico e resistente al trattamento che hanno preso parte ai loro studi più recenti, un sorprendente 68% non soddisfa più i criteri diagnostici per PTSD dopo aver completato il corso di terapia di 12 settimane, con quasi tutti i partecipanti che hanno sperimentato un miglioramento della sintomi. Per una condizione spesso permanente che colpisce fino all'8 per cento della popolazione americana, questo tipo di opzione di trattamento una tantum potrebbe essere rivoluzionaria, ma incontra ancora una certa resistenza.



C'è un cambiamento in corso, ma per realizzarlo dobbiamo spargere la voce



robert '3d' del naja

Quando le persone vedono i titoli dei giornali, pensano che stiamo dando alle persone flaconi di MDMA da prendere ogni giorno, dice a Dazed il direttore delle comunicazioni di MAPS Brad Burge. È l'opposto di ciò che sta accadendo. I partecipanti alla terapia ricevono da tre a sei capsule di MDMA durante l'intero programma di tre mesi, da somministrare in sole tre sessioni settimanali sotto la guida del proprio terapista. A differenza dei percorsi terapeutici tradizionali, come gli antidepressivi o la terapia cognitivo comportamentale, il corso assistito dall'MDMA viene intrapreso solo una volta, con effetti che si spera dureranno tutta la vita.

La scienza dietro l'utilità dell'MDMA non è del tutto chiara, ma un fattore è il rilascio di ormoni che stimolano l'intimità come l'ossitocina e la prolattina, gli stessi prodotti dai genitori che allattano. Un altro è che l'MDMA riduce l'attività dell'amigdala, o 'cervello rettile', che è generalmente associata al riflesso 'combatti o fuggi'. Questi effetti consentono alle persone di bypassare l'intensa paura e le risposte di sfiducia che sono sintomi prevalenti del disturbo da stress post-traumatico e affrontare i ricordi negativi in ​​un ambiente sicuro con l'aiuto di un professionista appositamente formato. L'effetto complessivo, mi dice Burges, è essenzialmente un viaggio guidato.



informazioni che Saunders pubblicherebbe sul suosito, ecstasy.org

Le proprietà terapeutiche dell'MDMA non sono una nuova scoperta; come nota Saunders, era estremamente popolare tra gli psicoterapeuti per questo scopo fino alla sua messa al bando della DEA nel 1985. È stato favorito dai religiosi come aiuto spirituale e la ricerca sulla guerriglia di Saunders ne documenta l'efficacia come strumento di guarigione informale, osservando che le persone che avesse subito un trauma avrebbe spesso avuto sbalzi emotivi durante o dopo un viaggio.

come contornare lo stomaco

Nonostante i suoi noti benefici, l'MDMA è stato di scarso interesse per le grandi aziende farmaceutiche a causa della sua reputazione e della mancanza di potenziale di profitto; il suo brevetto del 1912 come parte di un farmaco per fluidificare il sangue è scaduto, rendendo impossibile ottenere i diritti di proprietà esclusiva che le aziende utilizzano per recuperare i costosi costi di ricerca. Incapace di acquisire fondi governativi, MAPS ha fatto affidamento su donazioni per sostenere il proprio lavoro, alcune delle quali provenivano da luoghi improbabili. La società di sapone eco-consapevole Dr. Bronner ha donato $ 5 milioni, mentre una donazione corrispondente di $ 4 milioni è stata fornita dal Pineapple Fund, un'organizzazione di filantropia bitcoin anonima. Il supporto potrebbe non essere mainstream, ma esiste.

Quando le persone vedono i titoli dei giornali, pensano che stiamo dando alle persone flaconi di MDMA prescritti da prendere ogni giorno. È l'opposto di quello che sta succedendo

Mentre una ricerca simile sugli usi dell'MDMA viene condotta dal Dr. Ben Sessa del gruppo di ricerca psichedelica dell'Imperial College, al momento non è noto quando tale trattamento potrebbe venire qui - la separazione dall'UE significa che il futuro della programmazione dei farmaci per il Regno Unito è attualmente poco chiaro. Inoltre, l'approccio del Regno Unito alle droghe, descritto come draconiano e puritano da Saunders nel 1993, non sta diventando più lassista - comitato di monitoraggio indipendente DrugScience ha recentemente criticato il governo per la sua incapacità di sviluppare adeguate strategie di riduzione del danno.

Politica a parte, il lavoro di MAPS rappresenta un enorme passo avanti nella qualità della vita per le persone con grave disturbo da stress post-traumatico. Burges spera che l'atmosfera mutevole e la maggiore educazione sui farmaci consentiranno di continuare questo tipo di ricerca salvavita. C'è un cambiamento in corso, ma per realizzarlo dobbiamo spargere la voce', dice. I ricercatori devono essere non solo disposti, ma entusiasti di essere coinvolti.