Una breve storia della bellezza delle streghe

Principale Altro

Benvenuto alla Settimana delle streghe, una campagna dedicata all'esplorazione dell'intersezione tra stregoneria, magia e bellezza. Scopri storie fotografiche scattate con streghe vere a New York, una moderna rivisitazione della strega e la missione di una strega di abbronzarsi, oltre a funzioni approfondite che esplorano l'erboristeria, la scienza e l'alchimia e le streghe maschi. Altrove, abbiamo creato quattro copertine speciali per celebrare la campagna e il nostro primo anniversario: in questo modo arriva qualcosa di malvagio.





Scegliere un costume da strega per Halloween non è così facile come sembra. Vesti i panni della strega con il girocollo di Sarah Jessica Parker Hocus Pocus, matita per le labbra piena di prugna e grandi sopracciglia cespugliose? Ti pompa per la Disney in piena regola Malefica , unghie rosso sangue e occhi viola incappucciati? Che ne dici di uno degli adolescenti angosciati dal film di streghe classico di culto degli anni '90, Il mestiere , con occhi pieni smokey, collari per cani e gonne scozzesi? È un grande vecchio canone della cultura pop delle streghe là fuori e interessante non solo da apprezzare, ma anche da eliminare.

Oggi, nel 2019, vestirsi da strega per Halloween non è semplice come: scopa + grande cappello a punta + gatto nero = costume da strega assassina. Anche se piccolo, l'elenco sopra è un'istantanea della litania hollywoodiana di iterazioni di streghe che si estende in lungo e in largo, e in qualche modo mostra quanto spesso il ruolo e l'identità della strega siano mutati nel corso della storia visiva. È affascinante quando ti fermi e fai il punto. Come sono nate queste tendenze e questi tropi? Perché si sono verificati quando si sono verificati, e cosa dicono di come la società in un dato momento contestualizza il ruolo delle donne e della magia? Sexy, spaventoso, grottesco e gotico, tentiamo di decifrare il codice della rappresentazione delle streghe nella cultura popolare.



È quasi impossibile individuare chi o quando è accaduta la prima strega, o almeno, è stata formalmente documentata. Ci sono menzioni nella Bibbia, con una delle prime streghe registrate che appare nel libro di Samuele (scritto tra il 931 aC e il 721 aC). Era la strega di Endor, o l'incantatrice di Endor, che ha evocato lo spirito del profeta Samuele. È raffigurata in un dipinto del 1857 indossa abiti lunghi e larghi che le mascherano gli occhi. La sua aura è misteriosa, eterea: è immersa nella luce della saggezza. Niente manico di scopa, niente naso storto. Tutta leggerezza e grazia.



In realtà, le streghe e la stregoneria sono antecedenti alla Bibbia. La stregoneria egizia è un buon punto di partenza. C'è Iside, menzionata per la prima volta nell'Antico Regno (2686-2181 a.C.). Era la dea della magia e della saggezza, usando la sua magia per proteggere i bambini e curare i malati. Nell'arte, la si vede indossare un tubino e un copricapo decorato con il suo nome. A volte la si vede indossare una corona di corna di vacca con un disco solare o una corona con un cobra che incombe sopra la sua testa. Iside è anche alla radice di quegli amuleti tyet (aka 'il nodo di Iside'). Gli amuleti indicavano la natura binaria della vita e venivano tipicamente collocati sulle mummie nella speranza che il potere di Iside le proteggesse dalle malattie e dal male. Ora, quando vedi una rappresentazione di una generica 'divinità egizia antica', le vedrai indossare amuleti per allontanare le vibrazioni negative. Iside ha dato il via alla tendenza.



Un'altra delle streghe iconiche della storia è stata Alice Kyteler, la prima strega condannata d'Irlanda. Fu accusata, nel 1324, di aver fatto sesso con un demone, anche se non è chiaro quali prove avessero effettivamente le autorità. Che aspetto aveva? Nei dipinti, è mostrata con i capelli rossi divisi al centro, con un'unica treccia sul retro. Sembra semplice, un enigma silenzioso, come la ragazza silenziosa in fondo all'aula. Secondo alcuni, era attraente e sofisticata, capace di manipolare gli uomini, inclusi i suoi quattro mariti morti per malattie che presumibilmente provenivano dai suoi incantesimi.

Quando l'isteria delle streghe prese piede nell'Europa del Cinquecento, anche alcuni stereotipi visivi si imposero. Le streghe furono trasformate in donne anziane e curve, per lo più povere. Si presumeva che qualsiasi donna abbastanza sfortunata da essere 'vecchia da strega', con i denti arruffati, le guance incavate o con un labbro peloso possedesse il 'malocchio'. Metti un gatto e avrai la prova ferrea che ha detto che le donne erano una strega. Fu più o meno nello stesso periodo in cui emerse il manico di scopa, derivato dalla voce che le donne streghe applicassero pomate psicoattive sui loro inguine e poi montarono il mezzo di trasporto fallico. Le immagini sono intrise di un pregiudizio sessista che avrebbe perseguitato la raffigurazione della strega come sessualmente deviante e una strega fino ai tempi moderni.



L'aspetto delle donne era fondamentale quando la stregoneria divenne un reato capitale in Gran Bretagna nel 1563. Tra allora e il 1750, circa 200.000 streghe furono torturate, appese o bruciate sul rogo in Europa occidentale, in gran parte a causa del loro aspetto. C'era persino un libro incentrato su come identificare e sterminare le streghe. Wishbone , noto anche come 'Hammer of Witches', ordina ai cacciatori di streghe di esaminare fisicamente il corpo femminile alla ricerca di segni. I capelli dovevano essere rasati per rendere più facile individuare i 'segni del diavolo'. Gli esami hanno quasi sempre scoperto una verruca o una talpa che giustificherebbe l'uccisione di una strega. Si diceva che la talpa o la verruca fosse il 'capezzolo della strega' da cui nutriva cose come gatti, rane, tritoni, creature demoniache. Da qui lo stereotipo della strega verrucosa.

Esame di una strega - ThompkinsH. Matteson

Shakespeare's Macbeth ovviamente ha alimentato questo brutto stereotipo. Le sue tre streghe, immaginate intorno al 1606, profetizzarono il futuro di Macbeth e appariranno avvizzite e così selvagge nei loro abiti - secondo Banquo. Nota anche i loro peli sul viso: Dovreste essere donne, eppure le vostre barbe mi vietano di interpretare che lo siete. A detta di tutti, le tre streghe sono orribili. Non sembrano abitanti della terra. Questa descrizione senza dubbio ha informato l'immagine di una strega che avevi da bambino. Paria sociali che mescolano il calderone, che amano i rospi e che schiamazzano, pronti a non fare del bene.

L'idea che streghe e orrore fossero sinonimi fu cementata durante i famigerati processi alle streghe a Salem, Massachusetts nel 1692. Lì, più di 200 persone furono accusate di stregoneria, con 14 donne giustiziate per impiccagione. A giudicare dalle raffigurazioni degli artisti, queste donne erano pellegrine dall'aspetto semplice con facce pastose che indossavano abiti lunghi. Ancora una volta, i loro corpi furono esaminati a causa della convinzione che il diavolo avrebbe stretto un patto con una strega lasciando un segno sulla loro pelle. (Puoi vedere questo nel famoso dipinto, Esame di una strega , di Thompkins H.Matteson, che mostra una giovane ragazza semi-nuda con gli occhi sbarrati.)

il vestito di carne cruda di lady gaga

Una strega di Salem è stata raffigurata nel dipinto di Thomas Satterwhite Noble Il martire di Salem (1869). Ha sopracciglia folte, pelle lattiginosa, occhi scuri e capelli scuri piatti. È ben lontana dalla seducente incarnazione cinematografica del 1937 Domestica di Salem . Claudette Colbert interpreta la strega condannata (salvata da un uomo!) A cui è stato dato un restyling hollywoodiano, tra cui sopracciglia tagliate, capelli perfettamente arricciati sotto una cuffia bianca e occhi innocenti pieni di umanità. Questa, al contrario, è l'immagine della cosiddetta bellezza e purezza americana.

Nel XX secolo c'erano due immagini di streghe che dominavano la cultura pop. Erano o sensuali e seducenti (come la regina dei goti, Morticia Addams) o dalla faccia verde e pieni di verruche (come la strega cattiva di Il mago di Oz ). Anche il cappello nero a punta di quest'ultimo è diventato un pilastro nel circuito dei costumi di Halloween. Le sue radici e il suo significato sono controversi. Alcuni dicono che sia derivato dall'antisemitismo nel 13 ° secolo, dove gli ebrei erano costretti a indossare berretti a punta identificativi, che furono associati all'adorazione di Satana e alla magia nera, atti di cui gli ebrei erano accusati. Alcuni dicono che il cappello provenisse da un pregiudizio anti-quacchero. Altri sostengono che le sue radici affondino nei cappelli alewife, un tipo di cappello indossato dalle donne che producevano birra in casa in vendita.

Detto questo, la cultura pop è cresciuta lentamente per adattarsi a ogni tipo di strega a cui puoi pensare. C'era la sorridente casalinga degli anni '60 Stregato , con i suoi bigodini e il viso curiosamente da bambola. C'era la grottesca Grand High Witch di Anjelica Huston, simile a un avvoltoio con le rughe e il naso storto Le streghe . Gli adattamenti cinematografici moderni li descrivevano come studentesse goth e hippy drogati , aumentando il fattore sesso e spesso inquadrandoli come interesse amoroso alternativo. C'era Sabrina, l'adolescente innocente con i capelli biondi, gli occhi azzurri e la carnagione rosea e, naturalmente, le suddette scolarette sgangherate di Il mestiere .

E le streghe del 21 ° secolo? Dove siamo adesso? Semmai, le streghe di oggi sovvertono abilmente i vecchi stereotipi, come in La strega dell'amore . La strega titolare del film è ammantata di colori pastello, con un morbido ombretto verde, unghie rosso sangue, fard morbido e lunghi capelli neri. La sua tavolozza è un cenno ai film rosei in Technicolor del passato, ma è anche parallela ai filtri Instagram nebulosi che evocano la morbidezza delle Polaroid degli anni '70. È consapevolmente pastiche: vecchia scuola ma intelligente.

Il mestiere

Con Instagram in mente, è lì che troverai l'estetica dell'occulto sparsa sugli account dei millennial. Gabriela Herstik è una strega e autrice dei nostri giorni che pubblica regolarmente selfie con tarocchi e pugnali, pentagrammi fatti di rose che spesso si profilano dietro di lei. La sua testa è mezza rasata, lasciando il resto delle sue ciocche nere a cadere sul suo grosso girocollo. Piace La strega dell'amore , è consapevolmente stilizzato, con un occhiolino sull'obiettivo mentre indossa un Femminista satanica maglietta . Questa è la sua galleria - il suo spazio - di autoespressione, dove può essere diversa, potente e accettata come una strega.

Una tendenza di bellezza su Instagram è la serie di Mallen, che è diventata un segno di alterità da strega e bellezza da ragazza alternativa. Conoscerai il look - che si riferisce a una ciocca di capelli bianchi tradizionalmente, ma non sempre, acconciati all'attaccatura dei capelli di qualcuno - vedi Billie Eilish. Il look di Billie dovrebbe davvero essere attribuito a Lily Munster e alla sposa di Frankenstein.

Le streghe del 2019 potrebbero essere più difficili da individuare del tuo tradizionale prestigiatore di Hollywood. Le streghe sono molto assorbite dalla cultura visiva del quotidiano adesso. Non c'è un'uniforme: indossano magliette Supreme con scatola e rossetto nero, indossano jeans larghi e athleisure. Sono tu e loro sono io, e sono quella signora sulla metropolitana e quell'uomo alla fermata dell'autobus.

Tutto questo per dire: i giorni di un francobollo stregato onnicomprensivo sono finiti. Vedere Frances F. Denny's ritratti di streghe moderne in America come prova. Alti, piccoli, giovani e vecchi, come ogni clan sono una comunità diversificata ed eclettica. La serie di successo di Netflix Sabrina The Teenage Witch è un cenno a questa nuova eredità che si manifesta mentre leggi questo. Non esiste un costume o un volto che riassuma la ricca e varia storia e il futuro della strega. Quindi questo Halloween, abbandona la scopa e fai i compiti, e in caso contrario c'è sempre il 'gatto sexy'.