Shakedown: LA confidenziale

Principale Vita E Cultura

Tratto dal numero dell'estate 2018 di Dazed. Puoi acquistare una copia del nostro ultimo numero Qui .





Leilah Weinraub's lungometraggio documentario Shakedown prende il nome dalla notte di strip club per lesbiche nere a Los Angeles, dove Weinraub lavorava come video lady all'inizio degli anni 2000, nei suoi primi 20 anni. Un ritratto confuso di una scena sociale, di sesso e denaro, il film segue figure come Egypt e Jazmine, amati artisti del club, e Ronnie-Ron, il creatore di Shakedown, fino a quando la serata in discoteca è stata chiusa dal LAPD.

Il film sfugge a una facile categorizzazione, sia a causa della natura sotterranea della scena sia a causa della relazione protettiva di Weinraub con i suoi soggetti, che lei descrive come le sue star. È uno sguardo da sogno in una scena sottoposta a pressioni oltraggiose - dallo spettrale poliziotto dell'omofobia e ancor più dai veri poliziotti - che è stata una fonte di divertimento, amore, desiderio e bei tempi a prescindere.

Come tutte le scene, quella intorno Shakedown era pieno di una moltitudine di relazioni e antagonismi che un singolo documentario non avrebbe mai potuto descrivere completamente. Il film di Weinraub sfiora la superficie di questa molteplicità con la grazia di una lap dance, invitando e disciplinando il desiderio dello spettatore. Qui ci porta dietro le quinte.



Shakedown -estate 20187 Shakedown - estate 2018 Shakedown - estate 2018 Shakedown - estate 2018 Shakedown - estate 2018

Quello che mi è piaciuto di Shakedown è che il modo in cui le persone si relazionavano alle prestazioni di genere era costantemente casuale. Se ne parlava assolutamente, era qualcosa su cui le persone inventavano variazioni continuamente, ma era rilassato. Il modo per essere radicali è lasciare alle persone lo spazio per essere costantemente casuali. Se senti un nuovo modo, hai una nuova parola per esso. Quando una pratica espansiva diventa dogmatica? È al punto in cui è regolamentato. Dove inizi a pensare in termini di modi giusti e sbagliati di parlare di genere. E in questo luogo, nelle interviste nel film, era semplicemente costantemente casuale.



È perché sono le donne. L'intero mondo delle donne gay è in realtà davvero da scoprire. Non prenderà la stessa strada dei ragazzi gay. Mi sento come se i ragazzi gay avessero fatto sesso anonimo, e molto di questo ha a che fare con lo snellimento della tua personalità. È come: 'Indosso una maglietta e pantaloni, e ho un cazzo duro, questo è il mio pacchetto'. Ma le donne sono così tante cose, e ognuna di queste cose potrebbe significare che non farai sesso.



Lo shakedown è stato costantemente incoerente. Ognuno è diverso in molti modi diversi e anche tu vuoi essere attraente per loro, quindi dici, 'OK, ho anche molto da fare.' Quando i personaggi parlano di essere bisessuali o qualsiasi altra cosa, al Alla fine non sei più chiaro di cosa sta parlando rispetto all'inizio perché non è questo il punto, devi solo essere d'accordo con le cose difficili da capire.

l'album del mostro del weekend party week

La mia più grande paura con questo film era lo sfruttamento. Temevo che sarebbe diventato un contenuto in cui le persone avrebbero potuto guardarlo e dire 'Oh sì, lesbiche nere, lo so, grazie'. Ad esempio, masticalo e passa al prossimo progetto sui piloti di auto da corsa thailandesi o qualsiasi altra cosa. Continui a masticare una sottocultura dopo l'altra e ogni volta che lo fai tieni presente che esiste una cosa chiamata 'cultura tradizionale'. Ma penso che la cultura dominante sia una fabbricazione, è un costrutto del settore. Cultura tradizionale, che cos'è? È Beyoncé, è la notizia, è la guerra? A cosa partecipiamo tutti insieme? Questi piccoli momenti che tutti sanno accadono. Altrimenti viviamo tutti in una sottocultura, viviamo tutti 'sottocultura'.



Ho iniziato questo progetto alla fine del 2002, quindi sono 16 anni. Dal 2002 al 2014 ho fatto queste sessioni di intervista, a volte una volta all'anno, a volte quattro volte in un anno. Ho provato a intervistare tutti quelli che pensavo fossero collegati in un mondo, quindi ho intervistato i DJ, i costumisti, i buttafuori, le ragazze che raccolgono i soldi, le amiche, i ballerini principali, le persone che sono anche lì ma non le star , persone che sono davvero costantemente lì, persone che non lavorano allo Shakedown ma avevano altri club lesbici ... Ho sentito che forse era importante solo registrare tutte queste persone diverse e vedere qual è la loro esperienza. La storia del film è davvero dal 2002 al 2005, con l'Egitto come narratore che parla dal punto di vista generale di oggi, ma quell'intervista risale al 2014 circa. L'Egitto voleva essere una figura centrale. È una leggenda.

La fine del film è artificiale. Le loro vite vanno avanti, la mia vita va avanti, le persone continuano a lavorare, Los Angeles esiste, l'idea dello spazio si evolve - l'unica cosa che finisce in modo definitivo come la morte è il film, questa è l'unica cosa che deve finire. Volevo finire il film e hai ancora delle domande da affrontare. Ma c'è un po 'di irrequietezza quando eseguo domande e risposte. Alcune folle vogliono di più: 'Spiegami qualcosa!' Questo è un problema contemporaneo con i contenuti, un desiderio insaziabile di bocconcini di contenuto. Ma non è questo il lavoro del film. Il compito del film è cambiare il modo in cui ordinate le informazioni nella vostra mente. È come, 'Oh, ho avuto una conversazione con qualcuno che mi ha fatto pensare a qualcosa di nuovo.' È come una nuova via nella tua mente.

Immagini fisse e riprese da Shakedown (2018),Leilah Weinraub

lauryn hill nel profondo del mio cuore

Strutture di narrazione note producono storie conosciute. I protagonisti della storia sono nuovi ma i limiti della loro esperienza sono già fissati. Considerando che, in questo film, nessuno deve difendere la propria posizione di essere buono o no. La polizia è gli antagonisti nel film ma sono goffi antagonisti. Conosci la loro storia di sviluppo ed è un po 'sospesa ed esiste dall'inizio fino alla fine, ma li vedi solo fisicamente molto brevemente. Per gli altri, Egitto e Jazmine, tutti, nessuno deve difendersi. Di recente stavo guardando questo documentario sugli adolescenti che entrano nel porno e, immediatamente, dall'inizio, sei costretto dai registi a capire che la decisione presa dagli adolescenti è sbagliata. Gli adolescenti sono in una modalità difensiva come strategia della narrazione. Non lo volevo.

La mia più grande paura con questo film era lo sfruttamento - dove le persone potevano guardarlo ed essere tipo, 'Oh sì, lesbiche nere, lo so, grazie' - Leilah Weinraub

Cos'ha di speciale Shakedown è che è Los Angeles in un momento molto speciale, quando l'identità della città si sta trasformando. Sono passati 10 anni dalle rivolte, è post-rivolte, post-GU, è quello che direi è una Los Angeles ri-segregata. Tutti tornarono nei quartieri da cui provenivano e vi rimasero. Ed è qui che emerge Shakedown. È tutto nero, non è come 'Voglio uscire di qui', è ricco di cappa. Molti altri film continuano ad affermare questa storia che ovunque tu sia e il nero è sbagliato e che devi andartene da lì in questi altri posti, ed è come, qual è quell'altro posto? È come Sogni speranzosi - ci sono una manciata di persone di colore di talento e le sceglieremo con cura e le porteremo a Howard e alla NBA. Personalmente sono ferito da queste storie della fenice, queste storie 'devo uscire di qui'. Personalmente sono offeso da queste storie aspirazionali che ci vengono costantemente ficcate in gola.

Dopo le rivolte del 1992, la città era così razzista. Conosco quella storia, questa storia è costruita sulla conoscenza e la realtà di quelle cose esistenti, ma non è ciò di cui fondamentalmente parla il film. Ho pensato di includere la storia in modo più esplicito, ma quando mostri una sequenza di filmati di rivolta, quando spargi la rivolta su tutte le persone, penso che sia manipolativo. Non ti fa capire meglio cosa sia stata la rivolta. Forse questo film ti dà una migliore comprensione di ciò che è stata la rivolta rispetto alla visione di filmati d'archivio di una rivolta.

Immagini fisse e riprese da Shakedown (2018),Leilah Weinraub

La presenza della polizia a Los Angeles è ... qualsiasi parola a cui riesco a pensare è troppo piccola. A volte, quando guido a Los Angeles, vedo un'auto della polizia e sembra che l'hanno tolta dal budget del Transformers film. La polizia e il suo equipaggiamento sono in qualche modo collegati a Hollywood. Quando cresci a Los Angeles hai ESP solo per i poliziotti. Dici: 'Sento un'auto della polizia a tre isolati a nord-ovest', poi fai una svolta a destra e lo eviti. Se vieni notato, verrai fermato. C'è un museo nel sud sulla storia del linciaggio. C'era una storia orale lì, che parlava di come nelle famiglie nere del sud, se avessi un figlio, saresti tipo, 'Devi rilassarti, non essere così extra, non uscire felice e saltare e fare un sacco di rumore perché questo attirerà l'attenzione e quell'attenzione causerà la tua morte. 'Non fare niente di sbagliato ma non fare neanche niente di giusto. Sii a zero, non fare nulla: se vieni notato, è una minaccia.

Dall'altro lato, con Shakedown , Stavo pensando all ''illegale' e al modo in cui negli affari, di solito all'inizio la tua attività è illegale e poi devi diventare legale ad un certo punto. Hai la capacità di pagare la polizia, di assumere un avvocato, hai l'opportunità di far crescere la tua attività? Questo è più difficile per Shakedown come azienda perché la presenza della polizia a Los Angeles, il loro unico lavoro è mantenere le persone nei loro quartieri, imporre la segregazione e anche mostrare potere in modo così coerente che ti auto-censura preventivamente. Ho difficoltà a tradurre in linguaggio questo aspetto del film. È una cosa di cui le persone hanno difficoltà a parlare. C'è una narrazione tipo Stonewall in cui dici: 'Questo è il mio spazio, non puoi venire per me, metterò insieme tutte le mie sorelle e protesteremo!' Ma Shakedown non è così. È come, 'Sto per impacchettare la mia roba, andare avanti e andare da qualche altra parte.'

Immagini fisse e riprese da Shakedown (2018),Leilah Weinraub

La struttura del film era un modo per parlare del lavoro. Nel fatto che parli di lavoro non sei tipo, 'è cattivo o buono?', Dici, 'questo è il mio lavoro'. Passi attraverso gli aspetti tecnici di questo, cos'è questo lavoro? E poi, come ti senti riguardo a quello che fai? Potremmo dire: 'ballare per le donne è meglio che ballare per gli uomini'. E puoi dire 'certo!' Tutti possono immaginare come ci si sente, ma il dovere del film era davvero quello di mostrare come ci si sente. Mostrare cosa si prova a ballare per le donne non avviene nei momenti in cui le persone parlano. È nei momenti di sesso esplicito in cui vedi come le persone si trattano a vicenda e dici, 'Oh, puoi avere un momento sessuale esplicito in pubblico come quello, non lo sapevo!'

C'era un accordo tra me e le persone che lavoravano nel club sul fatto che avrei avuto questa lunga conversazione sul lavoro, su qualcosa che non finisce. Non c'è punto nella tua vita in cui non devi più lavorare. Nessuno mi ha detto al liceo che il lavoro era qualcosa che dovevi fare per sempre. Che dovevi lavorare per sopravvivere era un concetto familiare, ma la realtà è molto più folle di quanto pensassi. Quando parli alle persone del lavoro è un po 'come quello che fanno nella maggior parte delle loro giornate, è questo spazio in cui puoi parlare di ogni altra parte della loro vita.

Immagini fisse e riprese da Shakedown (2018),Leilah Weinraub

I registi di documentari sono davvero nervosi all'idea di usare la parola 'star', ma mi sembra che ci sia questa posizione tra l'integrità giornalistica e quest'altra cosa. C'è la musica, è un film, c'è una colonna sonora originale fatta apposta ... a quel punto ti allontani dal giornalismo. Stai rendendo le persone attori di una storia. Ho un merito di scrittore perché ho pensato che fosse importante dire che questa storia è mia, non è la storia definitiva della genesi dei club di lesbiche nere a Los Angeles. Non potevo essere interessato a niente abbastanza per esserne lo storico. Questa è la mia storia. Questo è il modo in cui interpreto questa quantità di tempo. Affinché ci sia una comprensione accurata di ciò che è realmente accaduto, altre 20 persone devono fare qualcosa al riguardo.

kanye west gesù è il re merch

Questo articolo è stato esteso per Dazed Digital.

Shakedown sarà proiettato all'ICA alle 20:00 di stasera, 28 giugno. Compra i biglietti Qui .