L'icona originale di Myspace sul perché la fama di Internet è una trappola

Principale Vita E Cultura

Audrey Kitching non può credere emo è tornato . Che dovrebbe mai accadere! lei ride. Non so chi sia il responsabile quella , ma questo non dovrebbe mai accadere.





Kylie e Kendall si sono incontrati al gala

Da adolescente, Kitching è stata una delle icone originali di Internet che si è costruita un seguito su Myspace negli anni 2000. Ma nell'ultimo anno e mezzo, l'artista 32enne slash crystal healer slash energy worker si è ritirata: l'ex regina di Myspace si è rifiutata di guardare qualsiasi contenuto sui social media. Posta ancora, ovviamente; ha un'attività da gestire. I suoi follower su Twitter ricevono un'offerta di routine di citazioni motivazionali e consigli per la cura di sé e i suoi discepoli di Instagram un flusso costante di servizi fotografici rococò-punk. Ma rimane beatamente inconsapevole delle manie shakespeariane che si svolgono sulle piattaforme. Idem per riviste e TV, con ovvie eccezioni.

Non ignoro le crisi mondiali, dice. Per questo motivo, mi sento come una spugna enorme e divertente che le parla della seconda venuta di Juicy Couture e del nostro adulazione post-ironica di Paris Hilton. La notizia del risveglio dei primi anni 2000 incontra la stessa preoccupazione e disprezzo che lei riserva per cose come la setta New Age (estremamente tossica per le persone perché fa sentire tutti come se dovessero essere felici tutto il tempo) e il capitalismo (viviamo in sistema rotto, e il capitalismo ne è la ragione). Il fatto che vecchie tendenze stiano riemergendo piuttosto che nuove tendenze che ne escono dimostra solo che l'umanità è bloccata in questo ciclo di voler essere accettata per essere qualcosa di diverso da quello che sono, dice, in un fiato. Non lo so, perché dovresti ... Lo faresti voi Hai mai voluto vestirti come quando eri un adolescente?



Ride dell'assurdità della domanda. Kitching è una ridacchiante compulsiva che usa le mani al posto della punteggiatura. Il suo stile di parola è costituito da morsi di flusso di coscienza ad alta velocità: spesso si interrompe; la sua parola d'ordine è tu-sai-cosa-intendo? Di tanto in tanto, si scusa per aver dimenticato la mia domanda originale alla fine di uno sfogo particolarmente appassionato. È come chiacchierare con un monsone amichevole e senziente: tutto arriva a torrenti, dai suoi gusti cinematografici (sono un grande fan dei film stranieri e proprio come un sacco di strani. Li chiamo sempre gemme di fondo. Quei film che no di cui si parla. Non ricevono alcuna stampa, ma sono questi incredibili film viscerali) all'assenza di anima del consumismo di massa (era proprio come, più, più, più economico, più economico, più economico, più economico. Vogliamo di più, li vogliamo più velocemente) , alla sua impressione di post su Instagram sponsorizzati (adoro questo sbiancante per denti, è fantastico, continua a pagarmi 15.000 dollari per dirti a tutti di comprarlo. Non ho intenzione di usarlo e lo butto via).