Pepe the Frog – meme, simbolo dell'odio e icona della moda – è morto

Principale Arte+Cultura

Pepe the Frog - l'amato meme, icona fashion e accidentale simbolo di odio di destra – è stato ufficialmente ucciso dal suo creatore originale.





L'artista e autore Matt Furie, che per primo ha disegnato il personaggio nel 2005, ha deciso di porre fine alla vita di Pepe in uno speciale fumetto di una pagina questa settimana. Mostra la rana che giace morta in una bara aperta, pianto dai suoi amici dall'originale Club dei ragazzi cartone animato. Ecco a te piccolo amico, dice il personaggio Landwolf, prima di versargli in faccia una fiaschetta di whisky. La sua causa della morte non è mai stata chiarita.

Per Furie, uccidere Pepe è stata presumibilmente una mossa simbolica. Il personaggio è stato cooptato da troll di destra e razzisti , ed è ormai diventata una sorta di emblema per il movimento alt-right. Questo nonostante i tentativi di Furie di rinominarlo come un pacifico tizio rana, con l'artista che ha lanciato una campagna Save Pepe nel tentativo di scrollarsi di dosso qualsiasi associazione odiosa. La rana era solo una rana rilassata a cui piace mangiare spuntini e parlare al telefono, fumare erba, lui detto all'epoca . Tutti i personaggi sono un'estensione di parti diverse della mia personalità, ma in particolare Pepe. Ha queste palpebre pesanti e la natura rilassata che penso di avere.



tour virtuale del museo frida kahlo

L'entità delle associazioni fasciste della rana è stata rivelata il mese scorso, quando la catena di abbigliamento di alta moda Zara è stata attaccata per vendendo una gonna su cui era cucita una sosia di Pepe . La società è stata criticata per aver flirtato con polemiche razziali e ha rapidamente ritirato l'oggetto.



Sebbene sia improbabile che Pepe smetta di essere un simbolo per l'estrema destra, la sua morte è vista da molti come l'ultimo tentativo di Furie di reclamare il personaggio. Avere la tua creazione appropriata senza consenso non è mai qualcosa che un artista vuole soffrire, ma averlo fatto al servizio di tale odio repellente - e quindi trascinando anche il tuo nome nella conversazione - lo rende notevolmente più preoccupante, l'artista ha aggiunto .



Guarda la sua ultima striscia qui sotto: